Sabato, 24 Marzo 2018 16:14

Anteprima: Ready player one [Spoiler Free]

Vota questo articolo
(1 Vota)

Il 28 Marzo nelle sale italiane uscirà il nuovo film di Steven Spielberg: Ready Player One.
Noi, grazie a un'oppurtunità offerta dalla warner bros, siamo riusciti a vederlo in anteprima!
Sono qui oggi a scrivere questo articolo per condividere con voi il mio parare sul film senza spoiler (ma solo perché vi voglio bene...forse).


"Columbus, Ohio, 2045. La maggior parte dell'umanità, afflitta dalla miseria e dalla mancanza di prospettive, si rifugia in Oasis, una realtà virtuale creata dal geniale James Halliday. Quest'ultimo, prima di morire, rivela la presenza in Oasis di un easter egg, un livello segreto che consente, a chi lo trova e vince ogni sfida, di ottenere il controllo di Oasis."

link al trailer: QUI

Dal trailer era già evidente che "Ready Player One" sarebbe stato apprezzato da una certa tipologia di persone. Ricordo ancora come ho fermato svariate volte il trailer per vedere i personaggi presenti nel video (Ah il gigante di ferro, lacrimuccia ? i feeeeels )
La trama è semplice, il protagonista di nome Wade Watts è un utente di Oasis e come tutti cerca di trovare l'easter egg di Halliday.

Sinceramente dopo aver visto il trailer, ero partita già con un'idea sulla trama. Ero convinta che fosse un film tutto arricchito da elementi nerd ma con una storia banale e scontata.
Fortunatamente, mi sono sbagliata.

Opinioni

Per persone che giocano ai videogiochi, guardano serie e film e leggono libri del genere "Ready Player One" ricorda un posto familiare: la nostra mente.
Una pura e semplice espolosione di ciò che piace a noi. E' come se avessero svuotato il cervello di un nerd/gamer e tutto ciò che aveva dentro fosse stato messo in un film. E la cosa bella è che funziona, il miscuglio di tutto non ha stonato.

Al cinema gli spettatori,oltre a vedere il protagonista cercare questo Easter Egg, erano anche loro immersi in una piccola caccia personale: riconoscere i svariati cameo dei personaggi e oggetti presenti nelle varie inquadrature.

Le note negative potrebbero essere il fatto che sebbene il film sia addatto a tutti, alcuni referimenti rischiano di essere troppo sottili per essere del tutto apprezzati da un pubblico che non ha una certa cultura in merito oppure, nel caso opposto, possa sentirsi quasi bombardato risultando pesante.

Nonostante ciò però, ritengo che sia uno dei film migliori basato sul mondo videoludico, imprevidibile sotto certi aspetti e con personaggi ben fatti (hollywood finalmente si fa perdonare dopo Pixels).

Voto:

10/10

perché mi ha colpito nel cuore.
Correte tutti al cinema e state attenti alla stanza 237 ;)!

Letto 236 volte Ultima modifica il Sabato, 24 Marzo 2018 16:39

Articoli correlati (da tag)